Home / M3V / UNA PRIMA DECADE DI NOVEMBRE PIU’ CALDA DELLA PRIMA DECADE DI OTTOBRE

UNA PRIMA DECADE DI NOVEMBRE PIU’ CALDA DELLA PRIMA DECADE DI OTTOBRE

STRANEZZE METEO: UNA PRIMA DECADE DI NOVEMBRE PIU’ CALDA DELLA PRIMA DECADE DI OTTOBRE, INVERSIONI TERMICHE MARCATE, SCIOGLIMENTO NEVE CADUTA AD OTTOBRE, E INTANTO IN ALCUNE FROST HOLLOW SI RAGGIUNGONO I -18°C, AMARCORD METEO UN ANNO FA…

 

E’ piuttosto evidente agli occhi di tutti, anche dei meno esperti o appassionati di meteorologia, come le ultime settimane siano state caratterizzate da cielo sereno, temperature miti (soprattutto in montagna) e marcata inversione termica, esempio eclatante per la città di Trento, la minima di questa mattina 10 novembre, alla stazione di Trento Nord Roncafort (quota 194 m.) di +3,0°C è stata praticamente identica a quella rilevata in Cima Paganella (quota 2125 m.) dove la temperatura minima si è fermata a +3,3°C (Stazioni rete Meteotrentino PAT), il tutto provocato da una solida alta pressione di matrice africana che staziona sul Mediterraneo centro occidentale e l’Italia e la situazione almeno per i prossimi 6 giorni non è destinata a cambiare

 

  • CONFRONTO PRIMA DECADE DI NOVEMBRE CON PRIMA DECADE DI OTTOBRE

 

Siamo andati allora ad effettuare due confronti, il primo riguarda la prima decade di ottobre 2020 confrontata con la prima decade di novembre 2020, ne è risultato che specie in montagna è stato più freddo ad inizio ottobre che non ad inizio novembre.

 

Ecco alcuni confronti delle stazioni meteo della rete dell’Associazione Meteotriveneto

 

STAZIONE METEO E QUOTA MEDIA PRIMA DECADE OTTOBRE 2020 MEDIA PRIMA DECADE NOVEMBRE 2020 DIFFERENZE
SASS PORDOI 2950 m- -1,6°C +2,0°C +3,6°C
PASSO SELLA  2240 m. +3,4°C +6,1°C +2,7°C
PASSO CAMPO CARLO MAGNO +5,1°C +5,7°C +0,6°C

 

Per alcune stazioni addirittura anche l’ultima decade di settembre è stata più fredda della prima decade di novembre, ma in questo caso “pesano” gli ultimi giorni di settembre che erano stati eccezionalmente freddi.

 

Per quanto riguarda le stazioni di fondovalle il dato che risulta evidente sono le temperature massime di questa prima decade, a Levico Terme il termometro ha raggiunto i +19,4°C (stazione rete Meteotriveneto) il 6 novembre, mentre la media delle massime della prima decade è pari a + 16,3°C che corrisponde ai valori normali delle massime per l’intero mese di ottobre.

 

Tra le stazioni in quota, spiccano in questa prima decade i valori massimi rilevati a Passo Sella (2240 m.) con +14,3°C registrati il 2 novembre, stessa temperatura massima che era stata rilevata il 14 agosto. E spiccano ancora di più i +10,1°C rilevati ai 2950 m. del Sass Pordoi sempre il 2 novembre, temperature decisamente estive per queste altitudini.

  • SCIOGLIMENTO NEVE CADUTA AD OTTOBRE

 

Peraltro, la successiva seconda decade di ottobre è stata molto più fredda della prima e si sono avute diverse nevicate anche abbondanti in montagna, neve che si è praticamente sciolta tutta fino a quote intorno ai 2300 metri (a seconda dell’esposizione o meno al sole), il tutto è ben evidente da questa foto che confronta il Monte Trentin (2320 m.) in Valsugana tra il 17 ottobre 2020 ed oggi 10 novembre 2020.

3) TEMPERATURE MINIME NEI SITI FREDDI (FROST HOLLOW)

 

In questi giorni gli unici site che stanno registrando temperature invernali sono le “frost hollow”, particolari avvallamenti e/o doline dove a causa del cielo sereno, della scarsa ventilazione e in alcuni casi del terreno innevato che riflette la luce del sole durante il giorno, si accumula l’aria fredda e si verifica un raffreddamento esponenziale registrando temperature minime ben inferiori ai territori circostanti esterni alla depressione, è il caso della dolina del Rifugio Rosetta che questa mattina ha raggiunto una minima di -18,3°C, mentre 40 metri più sopra, al Rifugio Rosetta la minima si fermava a +1,7°C.

Temperatura Rifugio Predrotti alla Rosetta 10 novembre 2020, temperatura al rifugio e nella depressione sotto il Rifugio.

La dolina Rosetta vista dal Rifugio Rosetta

 

4) AMARCORD METEO, COSA SUCCEDEVA UN ANNO FA…

 

E un anno fa come in questo periodo cosa stava succedendo? La prima decade di novembre 2019 fu caratterizzata da un susseguirsi di perturbazioni via via più fredde con nevicate inizialmente oltre i 2300 metri ma che l’8 novembre erano scese fino a circa 1000 metri, per poi raggiungere alcuni fondivalle il 13 novembre (raggiunse i 500 metri a Levico Terme).

Panarotta 9 novembre 2019

 

 

Avatar

Autore articolo:

admin

Avatar