Home / M3V / Clima / Primavera 2020, continua il trend al rialzo. Maggio dai due volti

Primavera 2020, continua il trend al rialzo. Maggio dai due volti

È stato un mese di Maggio vario, con una parte centrale calda (ed alcuni valori estivi) ed un finale fresco; nel complesso è stato molto vicino alle medie di riferimento ed anche l’analisi delle frequenze dei valori registrati mostra scostamenti modesti.
Non ha avuto picchi importanti, sia di caldo che di freddo; i geopotenziali sono stati discretamente alti.
Maggio si conferma come uno dei mesi dell’anno che sono cambiati di meno rispetto ai decenni passati.
Al momento il 2020 si sta rivelando decisamente caldo, con ZT e geopotenziali da record per i primi cinque mesi dell’anno: da una parte abbiamo avuto gennaio, febbraio ed aprile decisamente caldi (con lo ZT di gennaio da record), dall’altra due mesi vicini alle medie di riferimento.
Ci sono state solo due decadi con un sottomedia davvero deciso, ossia le parti finali di marzo e di maggio, ed otto-dieci tra le prime dieci (tra le medie più alte) nelle loro classifiche; alla luce di quanto detto, il risultato dei primi cinque mesi del 2020 non stupisce.
Tra qualche giorno vedremo il bilancio della primavera.

La primavera è stata complessivamente poco al di sopra della media dal punto di vista delle temperature ma lo ZT e soprattutto i geopotenziali sono stati alti; la primavera si è scaldata in particolare dal 2007 in poi ed anche questa ha mostrato caratteristiche tipiche di questo nuovo periodo.

Marzo è stato vicino alle proprie medie, l’ultima parte è stata piuttosto fredda con temperature ben negative e ZT sotto i mille metri; l’irruzione è stata davvero notevole per il periodo.
Il primo mese primaverile, pur essendo stato vicino alla media, è stato più rigido di tutti e tre i mesi invernali precedenti e ha avuto un’irruzione fredda più forte di tutti e tre: questo la dice lunga sulla pochezza dell’inverno 2019/20.
Aprile invece è stato piuttosto caldo, con ZT e geopotenziali elevati; ormai mesi con queste caratteristiche si verificano frequentemente dal 2007 in poi, aprile è uno dei mesi dell’anno che si è scaldato in misura maggiore e questo lo ha ribadito.
Maggio è stato complessivamente in media, con una parte centrale calda ed un finale fresco; al contrario di aprile, è uno dei mesi dell’anno che hanno conservato maggiormente le loro caratteristiche rispetto ai decenni passati.
Come detto sopra, è stata una primavera che ha avuto caratteristiche tipiche di questo periodo: è stata di un grado più calda rispetto alle medie dei primi vent’anni (e lo ZT è stato duecento metri più alto) ed aprile è stato caldo come sta accadendo spesso da tredici anni.

Articolo di Burano

Ulteriori informazioni sul nostro forum: http://forum.meteotriveneto.it/showthread.php?16639-Medie-e-statistiche-in-quota/page31

Avatar

Autore articolo:

admin

Avatar