Home / Senza categoria / DOMANI TEMPO ANCORA MOLTO VARIABILE.SABATO PIU’ FREDDO IN ATTESA DI UN NUOVO PEGGIORAMENTO NELLA GIORNATA DI DOMENICA!

DOMANI TEMPO ANCORA MOLTO VARIABILE.SABATO PIU’ FREDDO IN ATTESA DI UN NUOVO PEGGIORAMENTO NELLA GIORNATA DI DOMENICA!

SITUAZIONE GENERALE: Sul Triveneto affluiscono correnti occidentali che a tratti possono essere instabili,ma permane anche aria molto umida nei bassi strati e al suolo.Nelle prime ore di sabato un veloce fronte freddo da nord valicherà le Alpi seguito da aria più fredda di natura artica.Domenica pomeriggio/sera giungerà un nuovo consistente fronte atlantico con correnti sciroccali.

VENERDI’ 29 NOVEMBRE:Cieli variabili con qualche locale debole precipitazione non esclusa,non si possono escludere dei locali rovesci o temporali specie su basse pianure e coste.Su pianure e coste saranno presenti delle foschie o nebbie specie nelle ore più fredde.Venti deboli.Temperature in calo nei valori minimi,senza grandi variazioni o in contenuta diminuzione quelli massimi.Acqua Alta a Venezia con un picco di marea di 105 cm alle 11:15.

SABATO 30 NOVEMBRE:Di notte e al primo mattino non si può escludere qualche breve pioggia o dei locali rovesci anche temporaleschi specie sulle coste,ancora possibili le nebbie ma in dissoluzione.In giornata ampie schiarite ma con nuovo aumento della nuvolosità nelle ore serali,con qualche locale debole pioggia possibile su Veneto e Trentino.Temperature senza grandi variazioni su pianure e coste durante il giorno,forte calo termico in montagna.Bora sostenuta sulle coste,moderata sulle pianure.Dalla serata farà freddo in montagna con delle gelate,anche sulle pianure dalla serata/nottata su domenica saranno probabili delle locali formazioni di brina con temperature vicine allo zero.

DOMENICA 1 DICEMBRE:Nuovo peggioramento specie dal pomeriggio e in serata con piogge moderate o abbondanti e neve inizialmente fino a 600 m circa ma in rapido rialzo di quota.Farà freddo al primo mattino con delle gelate in montagna e possibili locali formazioni di brina sulle pianure.

Gabriele Mamone

Gabriele Mamone

Autore articolo:

Gabriele Mamone

Gabriele Mamone